Utente:  
Password:  
Ricerca:
RASSEGNA STAMPA
domenica 31 dicembre 2006
APRIRE UNA RIFLESSIONE SUI DISTRETTI CHE PUNTI A UNA SELEZIONE QUALITATIVA
FRANCESCO PEGHIN 1) Il 2006 è stato un anno promettente. Le imprese padovane hanno reagito. A chi parlava di declino hanno risposto con i fatti: prodotti migliori, nuovi investimenti, una più marcata internazionalizzazione. L’export ha ripreso a trainare l’intero sistema locale, anticipando la tendenza nazionale.
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
BANCHE TROPPO PESANTI SUI BILANCI AZIENDALI
ANDREA TOMAT 1)Si può ragionevolmente ipotizzare che, mediamente, la produzione dell’industria trevigiana sia cresciuta nel 2006 del 2,2-2,3
domenica 31 dicembre 2006
CENTRALE DI PORTO TOLLE RICONVERSIONE DECISIVA
ANTONIO COSTATO 1) La provincia di Rovigo nel 2007 dovrebbe risentire meno delle conseguenze, in termini di compressione della crescita del Pil e dell’occupazione, che l’hanno interessata nel recente passato. Nel loro complesso le prospettive economiche del Polesine per l’anno prossimo sono buone grazie a una combinazione di fattori che passa attraverso la ritrovata buona congiuntura per settori importanti come il meccanico e l’agricoltura
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
DAL TAGLIO DEL CUNEO SGRAVI DI POCHI CENTESIMI
VALENTINO VASCELLARI 1) Per il 2007, secondo i dati oggi disponibili, confidiamo in un consolidamento della ripresa che si è registrata quest’anno tra le imprese della nostra provincia. Il 2006 è stato un anno positivo, ma si veniva da anni difficili. Possiamo dire, quindi, che l’anno che si sta chiudendo è stato caratterizzato da un rimbalzo più che da una vera e propria inversione del trend negativo.
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
DE PICCOLI: UN NUOVO PATTO CON L’IMPRESA
PADOVA. Se il Veneto del tumultuoso boom arranca e perde posizioni nella sfida dell’innovazione di sistema con il Nordovest, di chi è la colpa? Ovviamente della classe politica, che non sa esprimere una leadership autentica: a questo pensano gli imprenditori quando dettano l’agenda delle priorità, anche se il sindaco di Venezia ha idee opposte: Cacciari rimpiange gli Agnelli e i Moratti
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
DOVE VA L’IMPRESA VENETA
VENEZIA. Mentre va in archivio un 2006 che ha segnato, a livello nazionale, il ritorno al segno più della produzione industriale dopo cinque anni di contrazione, il Veneto delle imprese si interroga sulla politica economica e fiscale, sulla sua capacità di fare squadra e sulle «voci» in grado di rappresentare le proprie istanze. Cardini sui quali ruota la sfida di riuscire a consolidare una ripresa che, nel 2006, è stata trainata soprattutto dalle esportazioni.
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
ECCO LA NUOVA GALLERIA BARCELLA. A DUE PIANI
Una galleria degli acquisti. A due piani. Con passeggiata aperta sia a piano terra che al primo piano. Così diventerà la galleria Barcella - quella che collega il Duca D'Aosta al Candiani - secondo il progetto stilato dall'architetto Antonio Fornasiero. All'assessore Gianfranco Vecchiato l'idea non dispiace per nulla perchè da tempo ha in testa proprio questo e cioè di riuscire a trasformare alcune parti del centro in ipermercati di qualità. Negozi a cielo aperto. Questo farà la differenza tra gli iper che conosciamo già, in periferia
IL GAZZETTINO
domenica 31 dicembre 2006
IL NUOVO SVILUPPO COMINCIA DAL VEGA
MARGHERA. «Cluster» è una parola in inglese che rievoca le micidiali bombe a grappolo, seminate dagli aerei militari in Iraq e altri teatri di guerra. Ma in economica e nel campo delle indagini di mercato, cluster ha un significato più pacifico e promettente: un gruppo di persone con determinate caratteristiche e finalità comuni, che si mettono insieme, come gli acini di un grappolo d’uva, per raggiungere un dato obbiettivo.
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
L’INDAGATO CON SOCI ECCELLENTI
In una delle società di cui l’ex sindacalista finito in manette Alfredo Aiello è rappresentante legale, la «Cssi Cube», c’è un nome che porta dritto al presidente dell’Autorità portuale veneziana Giancarlo Zacchello. La moglie dell’imprenditore veneziano, Maria Luisa Banci, spunta infatti tra i soci della srl finita sotto la lente d’ingrandimento
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
LA POLITICA REGIONALE CI HA LASCIATI AI MARGINI
GIAN LUCA RANA 1) L’andamento degli ultimi trimestri ci conforta e conferma per i vari settori il clima di fiducia sulle possibilità di mantenere il ciclo favorevole. A Verona, nel 2007, l’indice della produzione è orientato a un incremento del 4,5 on picchi nei comparti marmo e alimentari. Con questo scenario, potrebbe essere l’anno della definitiva ripresa.
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
L'IDENTITÀ DI MESTRE IN DUE REFERENDUM
Può esistere l'identità senza la memoria? Mestre se lo chiede da anni. La "città bella" di Gianfranco Bettin è un'entità che si deve più immaginare che vedere. Ma questo 2006 ha dimostrato sul campo che la terraferma è un esperimento: un'intera città si è mobiliata per difendere il parco di San Giuliano
IL GAZZETTINO
domenica 31 dicembre 2006
NELL’USO DEI FONDI UE SI TENGA CONTO DELLE PMI
Sulla scia positiva degli ultimi due trimestri del 2006, anche le previsioni per i primi mesi del nuovo anno registrano un trend di crescita sia per quanto riguarda la produzione industriale che il fatturato. È un dato particolarmente significativo perché interessa le imprese di tutte le classi dimensionali. Anche gli ordini delle imprese veneziane dovrebbero aumentare, spinti in modo particolare dalle esportazioni che hanno ripreso a crescere sensibilmente
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
PADOVA E MESTRE ORA SONO PIÙ VICINE
Padova È toccato all'E 652 127, in testa a un convoglio di rottami da 1600 tonnellate, l'onore di percorrere per primo la nuova linea ad alta capacità da Mestre a Padova (il quadruplicamento della vecchia ferrovia). In cabina i vertici regionali di Rfi (Rete ferroviaria italiana) e alla guida del locomotore l'ingegner Giuseppe Dalla Via, dal 1. gennaio nuovo direttore della Divisione logistica (ex Cargo) di Trenitalia di Milano.
IL GAZZETTINO
domenica 31 dicembre 2006
SACCONI: IL NORDEST SI È AUTORIGENERATO
PADOVA. «Il vecchio triangolo industriale più competitivo del Veneto? Ma scherziamo: il Nordovest è rimasto incagliato nella Tav in Val di Susa e difficilmente ne saprà uscire. E chi pensa che il risanamento della Fiat sia completato forse non capisce quanto siano profondamente cambiati gli equilibri nel mercato dell’auto
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
STRATEGICO L'ACCORDO PER LA CHIMICA A PORTO MARGHERA
Cari concittadini, nell'anno che sta per chiudersi il Comune si è dovuto duramente impegnare, a fronte di una politica nazionale che penalizza in maniera ingiusta gli Enti locali, in una difficile manovra finanziaria, per riuscire a garantire i servizi resi ai cittadini senza tagli e senza aumenti di tariffe per i residenti nei servizi pubblici essenziali.
IL GAZZETTINO
domenica 31 dicembre 2006
SUL NODO INFRASTRUTTURE GALAN È ANCORA AL PALO
Il 2006 è stato un anno positivo, con una crescita solida sia della produzione industriale che dell’export. Ci aspettiamo che l’anno prossimo l’economia vicentina confermi questo trend. Una dose di prudenza è comunque necessaria. Le analisi di Confindustria indicano che la Finanziaria ha penalizzato le possibilità di sviluppo
LA NUOVA VENEZIA
domenica 31 dicembre 2006
VENEZIA, PER LA SVOLTA NON BASTANO LE GRANDI OPERE
Se il 2006 doveva essere l'anno della svolta per Venezia , la svolta non c'è stata. È stato l'anno del Mose, della polemica con Roma sul cinema, dell'avvio del nuovo Pala zzo del Lido, della riaper tura di Pala zzo Grassi e del dibattito culturale e politico sul futuro di Punta della Dogana, ma non è stato ancora l'anno del ponte di Cala trava (questione di giorni). Come dire: tutti i progetti importanti sono arrivati da fuori. Il Mose l'hanno voluto i governi di centrodestra e centrosinistra, per riaprire Pala zzo Grassi c'è voluto Pinault e per Punta della Dogana
IL GAZZETTINO
SELEZIONE PERIODO:
 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 
PAG.

123
456
789
101112
131415
161718
192021
222324
252627
282930
313233
343536
373839
404142
434445
464748
495051
525354
555657
585960
616263
646566
6768
Perché associarsi?
per partecipare gratuitamente a tutti gli incontri informativi e ai seminari di aggiornamento organizzati dall’Associazione.
Associazione Costruttori Edili ed Affini di Venezia e area metropolitana
Palazzo Sandi - S.Marco 3870 - Tel. 041.5208988 (8 linee r.a.) - Fax 041.5208389 - C.F.: 80009700271 - Mail info@ancevenezia.it
www.ancevenezia.itPrivacy
Associazione Costruttori Edili ed Affini di Venezia e area metropolitana
Palazzo Sandi - S.Marco 3870 - Tel. 041.5208988 (8 linee r.a.) - Fax 041.5208389 - C.F.: 80009700271 - Mail info@ancevenezia.it
www.ancevenezia.it
35.172.195.49---=