Utente:  
Password:  
Ricerca:
RASSEGNA STAMPA
venerdì 25 ottobre 2002
MERLONI-TER, NON SI CAMBIA
ROMA - Nulla cambia per la qualificazione delle imprese negli appalti pubblici finché non saranno recepiti dal Dpr 34/2000 (cosiddetto «regolamento Bargone») le novità contenute nella legge 166/2002 (cosiddetto «collegato infrastrutture»), che ha modificato la legge Merloni-ter. In particolare, i certificati di attestazione rilasciati dalle Soa «prima dell'entrata in vigore del nuovo regolamento di qualificazione» continuano ad avere una durata triennale, e non ancora quinquennale come prevede la nuova versione della legge quadro
IL SOLE 24 ORE
venerdì 25 ottobre 2002
SI ERANO ILLUSI. SPERAVANO,....
(al.va.) Si erano illusi. Speravano, sissignori, nella «redenzione» di Guido Zordan, l'architetto che ha firmato il restyling di piazza Ferretto e che recentemente ha stroncato il monumento di piazzale Donatori di Sangue, definendo le "Vele" invasive. Sentito l'affondo, i promotori del comitato civico "Difendiamo Mestre e la sua Torre" s'erano dunque illusi che anche sulla contestata scala della torre di Mestre ci fosse stato un passo indietro. Tanto più che anche il prosindaco Gianfranco Bettin, sempre a proposito delle "Vele", aveva avuto una sorta di ripensamento.
IL GAZZETTINO
venerdì 25 ottobre 2002
TUTTE LE ALTERNATIVE AL MOSE PER DIMINUIRE LE ACQUE ALTE
VENEZIA. «Basta con i colpi di mano e con le forzature su progetti che la città non vuole. Fermare le acque alte è possibile da subito, senza bisogno del Mose». L'appello viene dalle maggiori associazioni ambientaliste della città, che insieme alla Sinistra ecologista (Ds e Verdi) lanceranno oggi pomeriggio i loro progetti alternativi per la salvaguardia e la difesa dalle acque alte.
LA NUOVA VENEZIA
venerdì 25 ottobre 2002
VENEZIA A VOLTABAROZZO IN QUEL...
Venezia A Voltabarozzo in quel di Padova - dove si trova l'enorme modello fisico che riproduce la laguna - si sta ancora una volta esaminando - in scala uno a dieci, uno a trenta, uno a sessanta e uno a ottanta - il comportamento delle "paratoie a spinta di galleggiamento", i Mose per intenderci.
IL GAZZETTINO
sabato 19 ottobre 2002
CA'FARSETTI HA RINUNCIATO ALLA DIFESA LEGALE IN QUALITA' DI RESPONSABILE CIVILE
Il Comune di Venezia si è ritirato dal processo per il rogo della Fenice . La decisione è stata assunta dalla giunta nella seduta dello scorso 30 settembre, ma formalizzata ufficialmente soltanto martedì, nel corso della prima udienza del processo d'appello ospitato nell'aula bunker di Mestre.
IL GAZZETTINO
sabato 19 ottobre 2002
CALATRAVA, SONO INIZIATI I LAVORI
VENEZIA. Dopo anni di annunci, di polemiche, di discussioni sono finalmente partiti i lavori per la realizzazione del ponte di Calatrava. Sui due lati del Canal Grande sono già sorti e in azione i cantieri dell'impresa Cignoni di Rovigo
LA NUOVA VENEZIA
sabato 19 ottobre 2002
COMUNE & DEMANIO
Esprimo la mia soddisfazione per la designazione di Paolo Pasini alla presidenza di Arsenale spa». Più "bipartisan" di così non si può. Ci potranno pure essere degli attriti tra Costa ed esponenti di Forza Italia (vedi da esempio le diatribe con Brunetta e Galan),
IL GAZZETTINO
sabato 19 ottobre 2002
LA TORRE CIVICA NELLE MANI DI UN MAGO
Si chiama Renzo Muta, abita a Prozzolo di Camponogara ed ha 50 anni. E' lui il mago della torre di Mestre. E' lui che a fine aprile restituirà ai mestrini la torre civica. Rifatta come vecchia, nel senso che Muta ha rimesso in sesto la torre utilizzando materiali ed esperienza di qualche secolo fa. Quindici tipi di malte diverse, calce e sabbia, pietre e mattoni, sono stati trattati come se non fossimo nel 2002, ma nel 1200. Niente cementi a presa rapida, colle, nessuna diavoleria di questo genere, solo l'antica sapienza del muratore.
IL GAZZETTINO
sabato 19 ottobre 2002
L'ARSENALE DIVENTA SPA E ORA PUNTA AL RILANCIO
VENEZIA. L'Arsenale di Venezia è finalmente pronto al tanto atteso rilancio: il Governo, infatti - come ha reso noto oggi il Comune di Venezia - ha designato per la società che dovrà valorizzare questo grande spazio che è rimasto troppo a lungo inutilizzato Paolo Pasini, nominato lo scorso anno capo dell'ufficio del presidente del Consiglio.
IL GAZZETTINO
sabato 19 ottobre 2002
PEOPLE-MOVER VERSO L'APPALTO
VENEZIA. «Con l'inizio del nuovo anno, tra gennaio e febbraio, andrà in appalto la realizzazione del people-mover». E' l'assessore alla Pianificazione strategica Roberto D'Agostino a confermare che è ormai in rampa di lancio un'altro pezzo del riordino della viabilità dell'area di accesso alla città, il trenino monorotaia sopraelevato destinato a unire Piazzale Roma, la Marittima e il Tronchetto.
LA NUOVA VENEZIA
venerdì 18 ottobre 2002
AL DECOLLO NON BASTA LA CONVENIENZA
Con la Finanziaria 2003 si apre la stagione dei condoni, nessuno dei quali potrà però essere conveniente quanto la regolarizzazione dei lavoratori irregolari. Il 30 novembre 2002 scadrà il termine per presentare la dichiarazione di emersione automatica, mentre fino al 28 febbraio 2003 i datori potranno rivolgersi ai Cles (subentrati ai sindaci)
IL SOLE 24 ORE
venerdì 18 ottobre 2002
ARRIVA LO SPORTELLO UNICO
Tra poco anche Venezia avrà il suo sportello unico per l'immigrazione, istituito in ogni provincia in attuazione delle disposizioni contenute nella legge Bossi-Fini, che introduce norme più severe per l'ingresso e la permanenza degli stranieri in Italia, come il rilevamento delle impronte digitali e l'obbligo di essere già in possesso di un regolare rapporto di lavoro
LA NUOVA VENEZIA
venerdì 18 ottobre 2002
BOTTINO MAGRO PER LA LOTTA AL SOMMERSO
ROMA - Poco più di 800 domande, qualcosa meno di 1.500 lavoratori. Questo l'amaro bilancio del primo anno di vita della legge 18 ottobre 2001, n. 383 che, per prima, ha introdotto la possibilità di regolarizzare il lavoro sommerso. Nonostante le continue modifiche di maggior favore intervenute nel frattempo e ancora in gestazione, quelle norme sono state quasi completamente ignorate da imprese e contribuenti.
IL SOLE 24 ORE
venerdì 18 ottobre 2002
DITTA FALLITA, LA FOGNA ATTENDE
MESTRE. Appalti bloccati da anni per il fallimento delle imprese, le opere fognarie e idrauliche di Vesta finiscono con il subire dei forti ritardi. Solo in queste settimane si sono sbloccati i contenziosi per tre interventi programmati in varie zone della città
LA NUOVA VENEZIA
venerdì 18 ottobre 2002
GIUGNO, APPUNTAMENTO CON IL REFERENDUM
VENEZIA. «A questo punto mi pare molto difficile che il referendum non si faccia. Anche se non è detto che siano i sì ad avere la meglio». Di solito prudente e abbottonato, il chioggiotto Carlo Alberto Tesserin, ex dc passato a Forza Italia, presidente della commissione Affari istituzionali della Regione, si lascia andare a un commento che trasmette una certezza.
LA NUOVA VENEZIA
venerdì 18 ottobre 2002
IL PROGETTO SI INSERISCE NEL PIANO DELLE MANUNTENZIONI IMMOBILIARI DEL PATRIMONIO PUBBLICO
Mancano solo gli ultimi dettagli. Poi l'accordo Comune e Ater per la sistemazione di 200 alloggi di proprietà dell'azienda territoriale edilizia residenziale sarà cosa fatta. Il progetto, ora al vaglio dell'assessorato alla Casa e dello staff dell'Ater prevede la concessione delle abitazioni a Ca' Farsetti per almeno una decina d'anni sulla base di un'intesa che comporterà per l'amministrazione comunale l'onere della ristrutturazione
IL GAZZETTINO
venerdì 18 ottobre 2002
IL SENATO HA AUMENTATO ANCORA L'APPEAL
Una norma ancora più appetibile per i datori di lavoro, garantendo, nel contempo, più garanzie a favore dei lavoratori e un maggior coinvolgimento dei Comuni, dopo che il decreto legge ne aveva ridotto al minimo gli interventi. Questi gli effetti degli emendamenti introdotti dal Senato al disegno di legge di conversione del Dl 210/2003 sul sommerso. Una prima modifica riguarda la nomina nell'ambito del Cles dei rappresentanti della Asl e del Comune.
IL SOLE 24 ORE
SELEZIONE PERIODO:
 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 
PAG.

123
456
789
101112
131415
161718
192021
222324
252627
282930
313233
Perché associarsi?
per essere sempre aggiornato tempestivamente su tutte le novità.
Associazione Costruttori Edili ed Affini di Venezia e area metropolitana
Palazzo Sandi - S.Marco 3870 - Tel. 041.5208988 (8 linee r.a.) - Fax 041.5208389 - C.F.: 80009700271 - Mail info@ancevenezia.it
www.ancevenezia.itPrivacy
Associazione Costruttori Edili ed Affini di Venezia e area metropolitana
Palazzo Sandi - S.Marco 3870 - Tel. 041.5208988 (8 linee r.a.) - Fax 041.5208389 - C.F.: 80009700271 - Mail info@ancevenezia.it
www.ancevenezia.it
34.239.172.52---=